Akrom Truesilver

Da Faerun's Legends.

Descrizione Fisica[modifica sorgente]

E' un uomo robusto di circa 25 anni, dalle spalle larghe e ben proporzionate ed un corpo modellato dal duro lavoro nelle fucine; i suoi capelli sono scuri, gli occhi nocciola con uno sguardo simile a quello di un bambino. Spesso porta la barba folta ben curata e i capelli corti ed ordinati, cosa che di certo lo aiuta nel suo lavoro di commerciante. Di natura introversa, ha dovuto di certo modificare il suo carattere per adempiere ai compiti di venditore: molto spesso lo si vede borbottare da solo ma davanti ad un cliente il suo comportamento diventa impeccabile. Venera Helm solo per scaramanzia e per una questione di educazione.

Storia[modifica sorgente]

Akrom nasce a Suzail come secondogenito della famiglia Truesilver, la seconda casata nobiliare in ordine di importanza di tutto il Cormyr ; come tradizione, in quanto secondogenito, viene avviato nell'istruzione sacerdotale al fine di divenire un devoto servo di Helm, il Dio Guardiano.
Purtroppo, contro ogni aspettativa della famiglia, Akrom non sembra contento della cosa: all'eta di 14 anni incontra un anziano nano degli scudi da cui sembra particolarmente attratto. Il giovane apprende così le basi dell'arte della metallurgia e ne rimane affascinato a tal punto che questo lo porta a fuggire da Suzail, vagando nel Faerûn vivendo dell'arte della forgia presso grandi e piccole città.
Nel frattempo la grande Peste di Suzail aiuta il giovane a far perdere le tracce di se.
Dopo la morte del suo mentore nano, Akrom si ritrova da solo nel Nord iniziando la disperata ricerca di un impiego che culmina a Waterdeep, presso la Compagnia dello Zaffiro, dove con l'aiuto di Leila e Polette riceve il completamento della sua istruzione nell'arte della forgia. Per anni si affianca alle due commercianti aiutandole nel loro lavoro, apprendendo i segreti del buon mercanteggiare. Con il tempo Akrom acquista sempre più importanza nel negozio, a causa dei continui impegni della Governatrice di Waterdeep soppiantando Leila come fabbro.
Ben presto però la città di Suzail, sconfitto il malanno della Peste, riapre i battenti ai commercianti ridiventando il centro economico di tutto il centro del Faerûn. La Compagnia dello Zaffiro non può lasciarsi sfuggire tale occasione e manda Akrom e Magdalene come supervisori del nuovo negozio. Il fabbro si ritrova cosi di nuovo proiettato nella sua città natale, con la paura di poter di nuovo reincontrare la sua famiglia e riaprire vecchie ferite. In diverse occasioni ha servito fedelmente la corona fino al giorno in cui decide di appendere il martello al chiodo: la situazione precaria del Cormyr, la scoperta che gli ideali della nobiltà cormyreana fossero solo una facciata e la voglia di cambiare la vera faccia del regno in cui vive hanno convinto Akrom a divenire un avventueriero. Se le soluzioni ai problemi che vedeva non si trovavano nel Cormyr, il neo guerriero avrebbe trovato al di fuori la soluzione.

Gesta[modifica sorgente]

  • Fu il primo assieme ad Arcibald Hengwareth a produrre le formule corrette delle leghe conosciute come Darksteel e Iridio.
  • Ha ricostruito con Anthonius Tanton un ponte usato dall'orda degli orchi durante l'Anno delle Lame Ricurve nei pressi dell'ingresso della Via Nera nel Mare della Luna.
  • Ha raccolto per conto della Corona del Cormyr i materiali sufficienti per la costruzione del forte nella Foresta di Hullak
  • Vince nella Categoria Principianti al Tiro con l'Arco del gran torneo di Suzail il 3 Mirtul 1379
  • Ha procurato una vasta collezione di vini per Katrine, l'oste de "L'Elmo e il Mantello" di Baldur's Gate

Dicono di Lui...[modifica sorgente]

  • Bah che dire... lavori mediocri, decisamente lontani dalla qualità dei nostri artigiani. - Dahaka Scudodorato
  • Sempre disponibile e gentile, mi diverto molto quando faccio acquisti da lui, un po' meno quando mi presenta il conto. - Mia Sweetheart
  • Uno dei pochi mercanti che, anche se ricco, mi ha trattato come suo pari. Da ammirare. - Rei Ziel
  • Direi che il nostro rapporto si basa su stima ma nello stesso tempo rivalità nonostante operiamo in luoghi molto distanti, o almeno così la vivo io... - Wallace
  • Ho avuto modo di parlare con lui e di apprezzarlo. E' una persona alla mano, nonostante i suoi modi tradiscano un'origine diversa. Un'artista nella selezione dei metalli e credo che pochi possano paragonarsi a lui; ma è soprattutto un buon organizzatore. La Compagnia dello Zaffiro sarebbe persa senza di lui. - Flanner Bleehen
  • Senza di lui e lo Zaffiro, non avrei una moneta di rame!! - Ariel Danforth
  • Lavora, lavora, sposta di qua, sposta di là, forgia su, fonde giù... Che dire eh, questo Akrom sarà anche mio capo e mio amico ma lavora troppo eh ehe! - Zullo Strul
  • Il mio Maestro! Mi ha accolta come una figlia e mi ha messo a disposizione tutta la sua esperienza. Non finirò mai di ringraziarlo. Lui non lo sa ed io sono troppo timida per dirglielo ma mi ricorda tanto il mio papà nonostante sia un umano. - Indil Altàriel
  • Un fabbro abile e discreto. Apprezzo i suoi lavori, allo stesso livello di quelli di Wallace. - Alyssa Elmwood
  • Akrom? è il mio fabbro di fiducia e davvero bravo a forgiare come la mia armatura completa d acciaio che ne vado fiero di indossare. - Rannekus
  • Il pestaferro di Suzail, diavolo che tipo, mi sorprende che quel cosetto sia cosi ingamba, starebbe bene alla corte di qualche congregazione demoniaca e farsi pagare con il sangue umano, per i prezzi assurdi si intende - Aiwaz
  • Una persona che sa comportarsi in ogni situazione. Pensavo fosse uno di quelli che ti guardano dall'alto in basso, invece ho scoperto che è uno alla mano. Spero di avere la possibilità di conoscerlo meglio se gli dei vorranno... - Moonlight
  • E' ben più di un fabbro. E' un amico, un fratello. Condivide con me il sogno di un grande Cormyr. E sono sicuro che farà di tutto per attuarlo insieme a me. Lui col martello sull'incudine, io con la spada sulle teste dei nemici del Regno. - Paul Greame
  • Un ottimo collaboratore e un lavoratore instancabile, è un bene che faccia parte della compagnia - Arcibald
  • Akrom? Senza dubbio il miglior fabbro del Cormyr! E' lui che mi fa le armature, è sempre diponibile, efficente e gentile, fuori dalla fucina è un'ottima persona senza di lui chissà con che ferraglie andrei in giro! Alberot Dawnbringer
  • uiiiii finalmente l'ho conosciuto!! se la prima impressione è quella che conta, è bello che a posto! bravobravobravo! speriamo gli piaccia la mia scrittura.. ihih - Wyatt
  • E' un uomo di grande tempra morale e con un profondo senso di dedizione alla causa del regno, tuttavia non nasconde il fatto che manchi di allenamento e di quella disciplina che rende soldato un uomo. Jozan Lightbringer
  • Dicono fosse un fabbro di impareggiabile bravura. L'ho conosciuto come guerriero assai abile e uomo pacato e di buon senso. Una conoscenza da approfondire... -Elhorn Wordless
  • Un uomo che si è fatto da sè, merita il mio rispetto. Una morale ferrea e una devozione per la sua patria che ci rendono piu simili di quanto ci si aspetti. Siamo simili per alcuni versi, Patrioti.- Caleb Drakeblood
  • Ammiro la sua voglia di rimettere tutto in discussione per dimostrare, prima a se stesso che agli altri, quello che vale. Questo fa di lui un guerriero, molto più che la sua bravura con la spada. Viv

Racconti dal Gdr[modifica sorgente]

Quando scavi in miniera...e diventi Archeologo!: Sorprese da trovare in miniera.
Un Cambio di Generazione: Cambio di via per Akrom e per la Compagnia dello Zaffiro.
Terre d'Intrighi: Intrighi e Mistero nel Regno delle Foreste.
Il Segreto del Metallo : Alla ricerca di una antico metallo.
Un'ottima annata : Affari di Vino e di Locande a Baldur's gate

Contatti[modifica sorgente]

  • ICQ: 83344078
  • Skype: f.cherstich
  • MSN: radegast@hotmail.com