Alberot Dawnbringer

Da Faerun's Legends.

Descrizione Fisica[modifica sorgente]

Alberot è un ragazzone alto 1,90 circa, di vent'anni, dal fisico atletico e vigoroso, ha gli occhi scuri ma gioisi e vitali, i capelli sono castani sempre ben puliti e legati con una fascia sulla fronte. E' ben disposto ad aiutare il prossimo ,come dai dettami di Lathander, si arrabbia raramente ed è sempre positivo, allegro e un buon chiacchierone.

Storia[modifica sorgente]

Nato da Kalys e Ildyl il 30 Eleint, poco fuori Suzail, vi passò solo i primi otto anni della sua vita, in quanto dopo un incendio in cui i suoi genitori morirono si ritrovò solo e Arelos, un sacerdote della chiesa del Signore del mattino, lo prese sotto la sua ala protettrice portandolo alla Splendente, insegnandogli i dettami di Lathander. A circa vent'anni, decise, spinto da un forte senso di ventura, a viaggiare per Faerûn. Viaggiando si ritrovò , ironia del destino, a Suzail ben dodici lunghi anni erano passati, e della sua città non nutriva alcun sentimento. Lì povero, mal vestito e senza un lavoro, fù aiutato a sua sorpresa dal popolo di Suzail a rifarsi una vita, riuscendo addirittura a comprare casa e ingaggiando un mercante, decise dunque di mettere la propria vita in difesa di questo popolo che l'ha tanto aiutato, arruolandosi prima come recluta e divenendo poi Spada nel 27mo battaglione dei Draghi Purpurei, dove tutt'ora con la fede verso Lathander nel cuore e la mazza in pugno difende orgogliosamente il suo amato popolo.

Non tutti sanno che..[modifica sorgente]

Prega sempre di fronte ai cimiteri e all'alba.

E' sempre in ordine perfetto nei minimi dettagli.

Vive assieme al suo inseparabile amico Thilgon Meneldor che considera come il fratello che non ha mai avuto.

Scoperta una svendita di opere d'arte non corse a prendere dei soldi ma a chiamare Caleb Drakeblood, collezzionista, dandogli per primo la scelta, permettendogli così di finire la sua galleria, senza richiedere nulla in cambio.

Dicono di lui[modifica sorgente]

  • Che bravo ragazzo era Alberot. Davvero un ragazzo d'oro. Sempre disponibile e sempre pronto a fare il proprio dovere. I Draghi Purpurei hanno perso un soldato, ed un uomo, davvero stimabile.Perchè ne parlo al passato? Un giorno non è più tornato da una ronda. Nessuno sa che fine abbia fatto...Paul Greame

Contatti[modifica sorgente]

MSN: albertogibin@hotmail.it