Ashta

Da Faerun's Legends.
ashtafaccia.jpg

Descrizione fisica e caratteriale[modifica sorgente]

Alta circa 1.64cm, corporatura robusta, gli occhi verdi e selvaggi di solito dipinge il viso con fantasie tribali. Usa vestiti semplici e leggeri colorati con i colori dei boschi. Caratterialmente è un pò schiva, ma una volta abituata è tranquilla e spensierata, non ama le cose troppo complesse, e neanche le persone pompose e appariscenti.

Storia[modifica sorgente]

Ashta è una mezz'elfa nata e vissuta nell chult per i primi 15 anni della sua vita, dopo di questi è stata catturata da un gruppo di calimshiti e venduta a un mercante nella città di calimport.

Fu catturata durante una caccia alla volpe, inseguendo la suddetta, la ragazza si avvicinò troppo ai confini orientali della regione e i calimshiti non ebbero alcuna difficoltà a catturarla...A calimport ebbe un grande successo come schiava, nonostante il suo comportamento selvaggio e fin troppo ribelle, venne venduta come merce rara per 10 monete di platino a un ricco mercante di nome Estar proveniente da zhentill keep.

Ora Estar è morto di vecchiaia, non avendo successori i suoi beni son stati distribuiti tra i suoi confidenti e Ashta è tornata libera, gli anni passati al servizio del mercante non hanno bloccato la sua indole selvaggia, per questo gira spesso scalza nei boschi, seduta sul ramo di un albero o nascosta dietro un cespuglio pronta a acchiappare un coniglio. Ha preso anche alcune abitudini da cittadino, quali lavarsi, ogni tanto mangiare in locanda chiaccherando con qualcuno, e ha riscoperto che il suo stile di vita non è tanto lontano da quello dei cacciatori, per questo ogni tanto, prima di partire per dare la caccia a qualche grosso animale si reca al tempio di Malar per lasciare qualche offerta.

Curiosità[modifica sorgente]

Gesta[modifica sorgente]

Dicono di lei[modifica sorgente]

  • Il Folletto cura, Cura sicuro eh. - Isidor