Crystalia En Ysil

Da Faerun's Legends.



crystaliaavatar.jpg




Descrizione Fisica[modifica sorgente]

Giovane di una ventina d'anni molto graziosa, maniacale nella cura del proprio aspetto è di una bellezza esotica e strana ha un corpo esile dal ventre piatto, mani affusolate dalle dita sottili e fragili, minuta e leggera ma dalle curve morbide che non esita mai ad enfatizzare strizzandosi in stretti corpetti e vesti attillate. A prima vista sembra fin troppo agile e scattante per essere una semplice sarta. La pelle è mulatta, i capelli liscissimi, sottili e bianco-argentati, le arrivano ordinatamente ai reni quando lasciati sciolti mentre gli occhi dal taglio sottile e lievemente a mandorla presentano sotto lunghe e folte ciglia nere, iridi di un azzurro così chiaro e limpido da assomigliare al bianco con pochissime e sottili striature dorate. Sullo zigomo poi, appena di lato e al di sotto dell'occhio ha un piccolo neo che ne enfatizza il fascino. Le orecchie puntute sono tempestate di orecchini dalle piccole dimensioni. Nasino lievemente all'insù, labbra piene e sempre dipinte di rosso o di colori dalle tonalità varianti dal viola al bordeaux, aria furba ed irriverente, una faccia da schiaffi scansata solo grazie a espressioni di candore e innocenza giovanile.


Descrizione Caratteriale[modifica sorgente]

È una lavoratrice attenta, maniacale nel tentativo di creare qualcosa di sempre più bello, una gatta curiosa e spesso invadente che affronta la vita con fare furbo, irriverente e molto irresponsabile.

Storia[modifica sorgente]

Figlia di un giovane elfo d'argento e di una splendida donna di colore, la mezz'elfa è nata e cresciuta a Waterdeep, combinando spesso qualche guaio. Decide di darsi alla sartoria fin da bambina, cosa che le riesce particolarmente bene.

La prima volta che andò via da Waterdeep fu per cause di forza maggiore e si ritrovò a sostare qualche giorno a Baldru's Gate non sapendo come tornare indietro. Fu una bella donna che si presentò come Susù ad aiutarla nel ritornare a Waterdeep, dove da poco ha iniziato a lavorare come apprendista per la Compagnia dello Zaffiro ed ha conosciuto un elfo di cui si è innamorata.

Non tutti sanno che...[modifica sorgente]

  • Adora i gatti
  • È terrorizzata dai cinghiali, in quanto uno la caricò appena uscita da Waterdeep, costringendola a correre, fino a perdersi e ritrovarsi tempo dopo a Baldru's Gate.
  • Ha dato dello schiavista e del tirchio al sarto della bottega di Baldru's Gate e ne è stata cacciata, minacciata di chiamare le guardie se si fosse fatta rivedere.
  • Ha lievi tendenze cleptomani verso tutto ciò che è bello: cose, animali o persone non fa differenza.

Dicono di Lei...[modifica sorgente]