Daembin Garrick

Da Faerun's Legends.

Descrizione Fisico/Caratteriale[modifica sorgente]

Alto circa un metro e dieci, appare come un giovane gnomo molto sicuro di sè dall'aspetto abbastanza trasandato, nonostante in seguito all'ingresso nel Pugno Fiammante abbia deciso di rendersi più presentabile. Ha i capelli rossi e li porta molto lunghi. Dopo aver portato a lungo la barba lunga ed arruffata, adesso sul suo viso sono presenti solo baffi e pizzetto. Generalmente indossa vesti da illusionista (raramente prive di macchie o spiegazzature) oppure la divisa del Pugno Fiammante.
E' un pò imbranato e ingenuo, anche se si atteggia da chi la sa lunga. Ama vantarsi, raccontare le sue gesta, gesticolando parecchio, ed a volte aggiungendo particolari non del tutto veri. Ama anche narrare del suo passato e dei motivi che lo hanno spinto a diventare quel che è. Non fa che ripetere che diventerà il più grande illusionista della storia.
Anche se vuole far credere di essere il migliore di tutti, ci sono persone che stima profondamente e da cui cerca di imparare.

Storia[modifica sorgente]

Nato nella Città degli Gnomi, Daembin è figlio di un'inventore, famoso nel suo ambiente. Purtroppo l'udire rumori metallici o di meccanismi complessi provoca in lui convulsioni e spesso svenimenti. Questa sua insofferenza è stata causa di gran disonore alla famiglia. Pertanto è stato allontanato dalla città con la scusa di essere mandato a studiare magia in una città lontana.
Alla scuola di magia, a causa di un malinteso con il compagno Abegord Iluth-Galen, Daembin è stato causa di un grosso incidente durante la lezione di alchimia, che ha portato all'espulsione dei due dalla scuola. Da allora è convinto che il gemello di Abegord, Eldifur Iluth-Galen, sia un'illusione ben riuscita frutto dell'incidente, che ha riprodotto perfettamente le sembianze di Abegord. Quello che per lui è stato un prodigio lo ha motivato a voler diventare il più grande illusionista di tutti i tempi.
Dopo aver vagato a lungo per il Faerun con la sua guardia del corpo, il mezzelfo Nurag, si è stabilito a Baldur's Gate, dove è entrato a far parte della compagnia della Lama Bianca.
Attualmente è un soldato del Pugno Fiammante.

Curiosità[modifica sorgente]

  • I disastri che combina quando è incosciente a causa dei rumori che lo disturbano gli hanno fatto guadagnare il soprannome "Maldestro" alla Città degli Gnomi.
  • Alla festa d'Inverno di Suzail si è aggiudicato il titolo di Cantore del Focolare, grazie ad un racconto autobiografico.
  • Ha una vasta collezione di spade corte dei più svariati materiali, comprendente anche armi strappate dalle mani di potenti signori elementali.

Gesta[modifica sorgente]

  • 9 Uktar 1377: Insieme ai compagni del Pugno Fiammante ha liberato il Chult da una banda di malviventi che diffondeva il terrore nella penisola nascondendosi dietro la leggenda dell'Uluu Thalong.
  • 11 Hammer 1378: Insieme ai compagni del Pugno Fiammante ed ai Draghi Purpurei ha riportato alla luce un antica reliquia dalle catacombe di Waterdeep.
  • 2 Ches 1378: Insieme ai compagni del Pugno Fiammante ha recuperato, all'interno della Campana delle Profondità, un antico tomo riguardante potenti rituali magici, per conto della maga Moruene, Vice-Comandante del Pugno.

Dicono di Lui...[modifica sorgente]

  • E' un ragazzo adorabile, anche se ogni tanto ha dei comportamenti strani, specie quando sente i pezzi della mia armatura stridere. Comunque paga molto bene, non c'è che dire... - Nurag
  • Un soldato dalle grandi doti e aspirazioni un po ritardatario e a volte pasticcia un po ma fa sempre del suo meglio e gli auguro di realizzare il suo sogno. - Lucas Leonheart
  • Quello gnomo mi è simpatico, oltre ad essere un buon mago, non vedo l'ora di parlare di nuovo con lui. - Ezbedia
  • Cavolo!! Sa fare un sacco di magie e spesso mi confonde con il continuo agitare delle mani ma è un grande amico e soprattutto apprezza la mia musica. - Harto Vanario
  • Con quello gnomo ho ucciso il mio primo pipistrello nero, senzadubbio merita la mia considerazione. - Aiwaz
  • Quando lo vedo non riesco più a controllarmi! *agita le mani* - Shikure
  • Adoro parlare ore ed ore con lui sulla magia, a volte ci siamo scontrati anche in duelli magici per mettere alla prova le nostre capacità, e ho fin'ora ho vinto grazie al volere di Mystra e un pizzico d'astuzia. Buon amico e compagno d'avventure. - Killian Saskiir
  • Da quanto tempo non sentivo questo nome! Lo conobbi sull'isola di Tirluk, non troppo tempo dopo il mio sfortunato naufragio laggiù. Dubito che possa riconoscermi ora; mentre lui è (e sarà sempre) inconfondibile! Combina ancora i suoi famosi, impagabili disastri? Aresef Villalobos

Racconti dal Forum Gdr[modifica sorgente]

Contatti[modifica sorgente]