Garreth Grain

Da Faerun's Legends.

Descrizione Fisica[modifica sorgente]

Garreth Grain.


Uomo sulla trentina, alto un metro e settantacinque. Dalla carnagione chiara, il suo viso è scavato e affilato, i capelli sono neri e spesso vengono rasati ai lati. I suoi occhi, invece, sono di un azzurro ghiaccio.

Storia[modifica sorgente]

Nato da una famiglia di contadini poco a sud del Gate, Garreth si appassiona alle storie di grandi avventurieri, maghi e in particolar modo alla figura di Azuth. Volendone seguire l'esempio, cerca in lungo e in largo qualcuno che gli insegni a diventare un grande mago, venendo accontentato da uno strampalato mago anziano. Passati anni a perfezionare incantesimi di base, Garreth vede sparire il suo maestro in circostanze misteriose e lasciato allo sbando. Ci vorrà l'intervento del mago Jakilar Zaibrash a permettergli nuovi insegnamenti. Inoltre, l'amicizia con Lyra Tellus gli diede la possibilità di integrarsi all'interno del Circolo arcano e di conoscere parecchi compagni d'avventura come Prudence Malinchiostro, Rielel e lo gnomo Willin Osterrae.

Passati alcuni mesi, Garreth parte alla volta del Calimshan per provare le sue capacità, abbandonando la città. Si vedrà invischiato in alcune faccende pericolose e misteriose, ottenendo però alcuni nuovi incantesimi di necromanzia. Garreth ritorna in città per seppellire i genitori, uccisi da dei briganti che hanno poi bruciato la fattoria.

Curiosità[modifica sorgente]

  • Ha una predilezione per ragni, lucertole e i cavalli, animali a lui cari durante l'infanzia vissuta in fattoria.
  • Ha da poco evocato un famiglio, un corvo parlante di nome Alaundo. Questo lo insulta e lo sbeffeggia più volte durante la giornata, ma solo Garreth pare capirlo.
  • È particolarmente affezionato al suo cavallo, Rego.
  • La sua pipa sembra parecchio vecchia e usurata, forse rovinata dai caldi venti del Calimshan.
  • Spesso lavora su possibili trattati di archeologia sulla storia balduriana e sul perduto impero del Netheril.
  • Da diverso tempo ha ripreso gli studi sui piani del suo primo maestro, intento a proseguirli.

Gesta d'Ambientazione[modifica sorgente]

Gesta[modifica sorgente]

  • Ha contribuito all'eliminazione di un giovane drago nero - e la sua progenie - in una antica cripta fuori Suzail.
  • Ha svelato un covo di adoratori di demoni, eliminandone uno appena evocato a nuova Lubusz.
  • Ha contribuito a mettere in sicurezza l'accademia magica di Orlil, minacciata da golem impazziti e le valvole pronte ad esplodere.
  • Ha sventato, insieme ai suoi compagni del Circolo Arcano, una minaccia legata a goblin reduci dalle guerre d'invasioni del Cormyr.
  • Ha recuperato una tela da una tribù di giganti insieme ad altri avventurieri, per conto di Dahkar Nolis.

Non tutti sanno che...[modifica sorgente]

  • Dopo una ferita infertagli da Rathar, a causa di una dominazione mentale, Garreth ha riportato una brutta cicatrice alla gamba destra, il che lo porta a doversi costantemente appoggiare ad un bastone. Dopo il Calimshan, questa tendenza pare essersi attenuata.
  • S'intende di Alchimia, ma è perlopiù una passione.
  • Pur ritenendo Azuth il suo patrono, non mette in discussione nessuna divinità e le prega in base ai loro domini.
  • Qualcosa in lui è cambiato, il Calimshan lo ha reso più schivo e introverso.
  • Beve parecchio, forse troppo.
  • Non porta mai Rego in avventure pericolose, gli è troppo affezionato e preferirebbe morire piuttosto che abbandonarlo.

Dicono di Lui...[modifica sorgente]

  • È intelligente e acuto, sai che non è male? - Rielel
  • Intelligente, astuto, sagace, ambizioso, un ottimo ascoltatore, grande modello e soprattutto amico. - Lyra
  • Buon amico e instancabile studioso, sicuramente una persona a cui ci si può rivolgere, stava meglio biondo secondo me. - Willin

Racconti dal forum Gdr[modifica sorgente]

Il viaggio dell'Arcanista

A dorso di cane (interventi)

Contatti[modifica sorgente]