Gwen Archer

Da Faerun's Legends.
gwensm.jpg
Ritratto Ingrandito

Descrizione fisica e caratteriale[modifica sorgente]

Gwen è una ragazza sui 23 anni, alta poco più di 165 cm, con luminosi occhi color nocciola e capelli rossi come le foglie in autunno, che le cadono liberamente sulle spalle. Le poche lentiggini, di cui va molto fiera, che le colorano il naso le danno un'aria molto fresca. É piuttosto muscolosa, ma asciutta e appare comunque molto proporzionata alla sua altezza.
É una persona dai gusti piuttosto semplici e dai modi diretti, di solito allegra e incline alle risate, sembra he la sua unica preoccupazione consista nel mantenere la propria libertà e spensieratezza, rifiutando qualsiasi ruolo che le dia troppa responsabilità o potere.
Ha una buona dose di umorismo ed autoironia, tuttavia può essere a tratti piuttosto permalosa, si rende perfettamente conto di avere una pessima memoria, ma non fa il minimo sforzo per ricordarsi nomi e avvenimenti.

Storia[modifica sorgente]

Gwen nasce in una famiglia di piccoli proprietari terrieri, dediti da generazioni alla coltivazione di uva e alla produzione di vino di buona qualità. Tutta la sua vita si svolge nel territorio di Nimphet, una piccola cittadina che si affaccia sul Golfo di Vilhon. Viene istruita adeguatamente, ma di nascosto si allena al combattimento con Nicolas, il suo migliore amico insieme a cui era cresciuta, che nel frattempo aveva intrapreso la carriera militare, e grazie al quale si affeziona al culto di Shaundakul. Dopo qualche anno, resisi conto che la vecchia amicia si era trasformata in altro, si sposano al compimento della maggiore età di Gwen. Pochi mesi dopo il matrimonio Nicolas cade da cavallo e perde assurdamente la vita, lasciando Gwen in preda ad una rabbia sorda, data dalla consapevolezza che la morte del suo amato non è imputabile a nessuno se non al destino, o alla sfortuna. Comincia così a girovagare per la regione, sfogando la sua rabbia con la caccia e sperando che il viaggio possa almeno dare un sollievo alla sua pena, senza però avere mai il coraggio di allontanarsi troppo. A distanza di un paio di mesi, interpreta un minuscolo avvenimento di cui non ha mai parlato come un segno del Cavaliere del Vento a spronarla ad andare via del tutto. Inizia così a girovagare per Faerun senza una meta, seguendo solo la direzione del vento, senza fermarsi mai più di qualche giorno nello stesso posto. Il vento la porta così a Waterdeep, dove fa presto amicizia con Marleen, una ragazza molto schietta che la aiuta nei primi giorni nella grande città. Solo un paio di giorni dopo, ad una sfilata tenutasi in occasione della Fiera di Waterdeep, viene avvicinata dal Capitano Yanez Calvado, che le offre un posto di mozzo tra i Kraken di Zahara. Gwen capisce che questa è l'occasione che stava aspettando, il motivo per cui Shaundakul ha voluto che lasciasse la sua terra, così accetta senza pensarci due volte, saluta Marleen e i pochi che aveva conosciuto in quei giorni e parte di nuovo.
Da quando ha intrapreso il suo viaggio dalla piccola Nimphet, Gwen ha ritrovato la serenità che le era mancata. A Suzail conosce Darken, del quale inaspettatamente si innamora e grazie al quale riesce almeno parzialmente a liberarsi dei vecchi fantasmi. Rimane così nella cittadina assieme a quelli che considera amici e ai membri della ciurma. In questo stesso periodo viene promossa ad Aiuto-Nostromo da Argoth.
Dopo pochi mesi si rende conto che il suo modo di affrontare la vita è radicalmente diverso da quello del Bardo. Decide così di porre fine alla relazione, riprendendosi in questo modo anche quella libertà in cui si era rifugiata all'inizio del suo viaggio, e che ora è la cosa più importante che ha.
Decisa a lasciarsi indietro il passato, si stabilisce a Baldur's Gate, dove tutt'ora risiede. Si lascia coinvolgere in una intensa storia con Jacques Martense, che però interrompe bruscamente la relazione dopo qualche mese. Disillusa e fermamente convinta di essere preda per chissà quale motivo dei giochi capricciosi di Sune, si dedica quasi completamente al lavoro in ciurma e agli amici su cui può sempre contare. In questa e in altre occasioni rafforza la sua già solida amicizia con Lanè, dalla quale diventa inseparabile, dando anche adito a qualche malpensante di farsi strane idee sulla natura del loro rapporto.
Un'altra grave perdita mai del tutto colmata, è rappresentata dalla scomparsa degli amici Dhaos-Dhar Azyr, Esmeralda Arianson e Traka, discesi nell'Abisso e mai più tornati. Ultimamente sembra che la sua vita si sia assestata, al momento ricopre il ruolo di Capomozzi della ciurma e risiede al Gate insieme a Ruther.

Gesta[modifica sorgente]

  • Contribuisce a richiamare gli Inevitabili che sconfiggono l'orda di demoni nel Damara

Non tutti sanno che...[modifica sorgente]

  • Ha vinto, in squadra con Kevin Snyder, una caccia al tesoro organizzata da Clifford Dein nei territori dell'Alta Brughiera
  • É arrivata terza al concorso letterario indetto da Volo il 24 Flamerule 1378 CV
  • Ha partecipato alla spedizone organizzata dai funzionari di Waterdeep per scacciare i Formian dalla propria tana
  • Ha sfilato all'asta tenutasi a Zhentil Keep
  • Ha contribuito al recupero di alcuni sacchi di guano di pipistrello direttamente dal Sottosuolo, che erano stati commissionati da un Mago completamente pazzo, e alla liberazione dello stesso Mago, rapito dai Duergar
  • Sopravvive all'attacco di un Drago nero che, come fosse ubriaco, si abbatte su di lei, schiacciandola contro una parete di roccia
  • Assieme ai membri della ciurma si addentra in uno sperduto tempio Yuan-ti dal quale recuperano una statua d'oro dagli occhi di smeraldo, sconfiggendo l'enorme serpente che la custodiva
  • É stata la Regina Rossa nella finale del torneo di scacchi organizzato da Marcus alla locanda del Braccioamico


Dicono di Lei[modifica sorgente]

  • Il giorno e la notte, la vita e la morte, la realtà e l'illusione... cammino beato su questi fili che l'esistenza ci ha donato. - Darken
  • Non è mai felice conoscere una donna che piange e lotta con un dolore nel cuore. Sono certo che la vita le saprà dare ancora tante gioie e le regalerà i migliori sorrisi. - Rei Ziel
  • Mi è cara, ci siamo trovati spesso a condividere momenti piacevoli e qualche volta anche spiacevoli, sa che potrà sempre contare su di me, spero che la sua parabola continui a salire verso una felicità sempre maggiore. - Randir
  • Così diversa da quando l'ho conosciuta! Prima era una donna perseguitata dal ricordo che sembrava mai dovesse riscoprire la felicità, mentre ora è come un bel fiore che lentamente sta sbocciando. Chissà che le ha fatto il bardo per avere un così rapido cambiamento.. ma non ha importanza, basta torni a essere felice. - Alsek Sten
  • Gwenninaaa!Com'è dolce,brava,buona,generosa e..e..Bhe insomma è un amica stupendosissima!Quando ho bisogno lei c'è sempre e non mi nega mai un aiuto o consiglio.Vorrei solo che fosse felice e tutto ciò che la fa stare male scomparisse per magia..sopratutto se si tratta di bardi pazzi.. - Lanè Elfriendar
  • Finalmente una mozza che mi ha dato soddisfazioni al tavolo di una locanda, questo val bene una promozione. Ora certo dovra urlare al posto mio e costringere i nuovi mozzi a pulire il ponte mentre io col mio cannocchiale scruterò il mondo fino ad arrivare alla nostra prossima avventura... - Argoth Greame
  • Prima un bardo psicopatico, ora un mentecatto ... certo che la Dea sa essere beffarda a volte. Devo dire che mi ha fatto una buona impressione, anche se ci siamo conosciuti in circostanze non proprio fauste ... ma non è lei che porta male, è sempre colpa di Yanez (*continua a parlare del fatto che sia sempre tutto colpa di Yanez per una buona mezz'ora*) - Dhaos
  • Accidenti come pulisce il ponte lei non lo pulisce nessuno; da quando è questo il suo lavoro posso portare persino nani a bordo che vomitano all'impazzata, tanto lei pulisce a dovere. Abile con la spada e letale come donna, davvero una bella bambolina. Devo dire che ha strani gusti ma anche se fa finta che non le piaccia in realtà farebbe follie per me se non fossi sposato *sospira* Bhe l'importante è che lavori sodo e che si faccia palpare anche se qualche volta finge di fuggire... - Yanez Calvado
  • Inutile dire come gli uomini cambino spesso sentimenti.. Gwen ne è una prova vivente, però questa devo dire che ciò le è servito per migliorare. La conobbi che era triste e con poca voglia di vivere... adesso è più spensierata. Sono contento per lei e poi a proteggerla c'è quel "finto" dongiovanni di Yanez, sempre che abbia bisogno di protezione... *sorride* - Siomir Silverwood
  • Gwen è dolcissima *sorride nel dirlo* ammiro tanto la sua determinazione. Prima di conoscerla mi era stata descritta come un "maschiaccio" mentre io in Lei vedo solo una donna più forte e determinata di me. Non ho molte amiche ma so che su di lei potrò sempre contare, soprattutto in quei momenti in cui si avvicinano tipi come Shank *smorfia*. Una spalla forte su cui appoggiarmi e almeno so che lei non è gelosa di me e, anzi, insieme ci sto davvero bene. Esmeralda Arianson
  • decisamente forte di carattere per tener testa, o metter anche sotto, a noi bucanieri. Poche volte l'ho vista vestirsi da donna, un peccato sicuramente.. una persona assai curiosa da conoscere. - Shevrar
  • Non la conosco quanto vorrei, ma il suo carattere schietto me la rende simpatica. So che è un ottimo elemento nella ciurma di mio fratello e questo mi rassicura. - Moonlight
  • Mai vista una donna più assatanata di uomini di lei, per non parlare di che uomini si sceglie, il suo tipo ideale è esile contorto, viscido e vile insomma il classico ladruncolo o bardo da taverna. E perché si finisce sempre per parlare di sesso quando lei è nei paraggi? - Laurelion o' Thaliondor
  • Che gambe per Sune! Quella donna mi fa terrore,soprattutto dopo che ho usato incoscientemente un incantesimo ammaliatore..spero un giorno mi perdoni o dovro' fare ameno di guardargli le gambe di soppiatto - Daryl Mckath
  • Graziosa e agguerrita. non capisco bene se sia sincero il suo sapersi adattare con così tanta facilità ad una ciurma. Ma ha un aria abbastanza scaltra e sveglia da farsi prendere in considerazione. Potrei insegnargli qualcosa... o lei potrebbe farlo a me. Caleb Drakeblood
  • La mia Capa? Amico, guarda che parlo di Gwen Archer, Sante Chiappe di Sune! Beh, è una tipa tosta ti dico, e che mi inghiotta l'abisso se ti racconto cavolate. Quella è capace di tener a bada ogni dannato maschio nella ciurma, e ti dico che se solo sapesse sfruttar quel gran bel paio di gambe che si ritrova, altro che tener a bada, li schianterebbe a terra con un occhiata tesoro.Poteva capitar di peggio, come... che so.. na di quelle cacchio di contessine smorfiose di città no?.... Te lo dice la cara vecchia Delia eh? Delia Vencell

Racconti dal forum Gdr[modifica sorgente]

Contatti[modifica sorgente]

  • MSN - stefi_len@hotmail.it
  • Skype - eairin86