Ordine del Falco

Da Faerun's Legends.
org_Ordine_del_Falco.gif

Descrizione[modifica sorgente]

Nobile il loro coraggio, e grande la loro determinazione: l'Ordine del Falco, uomini votati al Valore e alla Virtù, difensori degli oppressi, degli indifesi e delle povere genti, sono coloro che costituiscono un piccolo esercito formato sopratutto da paladini e chierici. I Cavalieri dell'ordine sono noti per il loro coraggio in gran parte della Costa della Spada ed in tutto l'Impiltur e a loro si deve la tranquillità delle terre percorse dalle carovane commerciali. Le chiese delle loro divinità sono molto popolari, vengono servite da diversi ordini di guerrieri, e addestrano e guidano i giovani allievi aspiranti per poi affiancarli ai paladini nelle varie battaglie, facendo capire loro quali siano i veri rischi che corrono per difendere i deboli. Alcuni Cavalieri hanno il compito di esplorare Toril e fare rapporto alla sede principale, che si trova nell'Impiltur, per far si che i cavalieri possano prendere in considerazione l'idea di intervenire o meno dove ci sia bisogno del loro aiuto.

Storia[modifica sorgente]

Nell'anno della Vedova Nobile (726) le armate di Narfell conquistarono l'Impiltur togliendolo alla dinastia Durlarven e mandando in esilio buona parte della popolazione. Determinate a non ripetere gli errori della Guerra delle Lacrime del Cormanthor (711-714) le chiese di Tyr, Torm e Ilmater procalamarono la Crociata della Triade per aiutare l'Impiltur, e cavalieri da tutto il Faerun risposero alla chiamata. Dopo la battaglia, chiamata Guerra dei Demoni, il paladino Sarshiel Elethlim fondò l'Ordine della Triade e accolse tutti coloro che avevano partecipato alla crociata. L'ordine divenne famoso dopo la battaglia del Burrone Piangente, contro Ndulu e i suoi demoni (756), e nell'infinita caccia ai demoni sotto Re Nord (788-807). L'ordine servì sempre la dinastia Elethlim fino a quando una piaga ne causò la scomparsa, dando avvento agli Anni Senza Re (926-1097), durante i quali i cavalieri della triade si ridussero drasticamente di numero a causa delle lotte contro i demoni che li stavano uccidendo uno ad uno, e le città dell'Impiltur si divisero in tante città-stato. Nell'anno 1095 Imphras Heltarn unì sotto il suo comando varie città-stato dell'Impiltur e anche alcuni elfi e nani, al fine di contrastare un orda di hobgoblin proveniente dalle vette del gigante. Dopo una terribile battaglia le forze riunite da Imphras vennero cacciate fino al mare, ma grazie all'aiuto di Velgarbin, un mago di Baldur's Gate, e di Soargar, arcimago di Lyrabar, riuscirono a sconfiggere gli hobgoblin. Soargar morì nella battaglia ma prima di esalare l'ultimo respiro rivelò a Imphras che la corona di Narfell era custodita nella sua torre, insieme a molte spade magiche. Dopo due anni di diplomazia, nell'anno della Corona Splendente (1097), Imphras venne incoronato sovrano dell'Impiltur ponendo fine agli Anni Senza Re (926-1097) e costruì il suo palazzo a Filur. Nell'anno 1127 Ilmara, figlia di Imphras I, riuscì ad individuare il nascondiglio degli hobgloblin nelle vette del gigante grazie alle pietre dello scrutare di Myth Drannor. Il re Imbrar, figlio di Imphras I, decise di assalirli insieme alla sua guardia reale, armata con le armi trovate nella torre di Soargar che vengono anche oggi chiamate "Alleanza di Soargar". Imbrar e la sua guardia reale non furono mai più rivisti, ma non c'era piu traccia nemmeno degli hobgoblin. Ilmara, unica figlia rimasta di Imphras I, prese allora la corona di Narfell e regnò come sovrana dellImpiltur Nell'anno dell' Imp dissoluto (1185) Imphras II, figlio di Ilmara, salì al trono. Nell'anno dell'Averla (1196) il re Imphras II durante una battuta di caccia vide un falco uccidere un piccolo demone; prendendolo come un segno divino rifondò l'Ordine della Triade chiamandolo Sacro Ordine del Falco Consacrato. Durante gli anni che seguirono i cavalieri riuscirono a contrastare i demoni che ancora si trovavano nella zone e l'ordine accrebbe la sua fama. Imphras II morì nell'anno del Verme Alato (1225), lasciando il trono al suo secondogenito Lashilmbrar; alla morte di Imphras II l'Ordine elesse tre Lord per governarlo democraticamente, originariamente uno per ognuna delle tre divinità Ognuno dei tre Lord governava in maniera differente la propria parte dell'Ordine, alcuni erano organizzati come un vero esercito mentre altri erano organizzati come piccola squadre d'assalto d'elite. Nell'anno 1376, mentre l'Impiltur è governato da re Imbrar II, l'ordine si espanse ulteriormente accogliendo i membri di quelli che erano stati i Cavalieri Purpurei. I Lord da tre divennero quattro per dare diritto al voto anche i nuovi cavalieri che si presero il compito di difendere la parte ovest dell'Impiltur fino alla Costa della Spada. Nell'anno della Cometa Ghiacciata (1380), in seguito al disaccordo con gli ordini della regina Sambryl dell'Impiltur, l'Ordine viene sciolto dai suoi stessi membri. Quasi tutti gli ex-Falchi si unirono fondando un ordine di Cavalieri Triadici, e assunsero il nome di Custodi della Sacra Lama.

Statuto[modifica sorgente]

  • Classi concesse: Paladino, Chierico, Guerriero, Ranger, Monaco
  • Divinità: solo divinità buone (più Helm)
  • Allineamenti concessi: LB LN NB
  • Nome completo: Sacro Ordine del Falco Consacrato

Panoramica[modifica sorgente]

Il Sacro Ordine del Falco Consacrato, o semplicemente Ordine del Falco, è un ordine di carattere prevalentemente militare e religioso. I Cavalieri perseguono soltanto scopi buoni e senza infrangere le leggi, per questo motivo le loro schiere sono formate soprattutto da paladini e chierici buoni, che vengono scelti tra tutti coloro che vogliono entrare a farne parte, tramite un prova. Per alcuni non sarà mai possibile entrare a far parte dei Cavalieri, come i ladri, i bardi, i barbari ed i druidi, e tutti coloro che hanno un indole malvagia o caotica, in quanto sarebbe contrario ai principi dell' ordine, ed anche coloro che non si schierano né coi buoni né coi malvagi non sono visti di buon occhio. Una delle sedi dell'Ordine è situata nei pressi di Baldur's Gate e spesso la città viene sorvegliata dai Cavalieri stessi oltre che dalle guardie, per questo si dice che Baldur's Gate sia la citta dell'Ordine del Falco, anche se questo non è vero infatti essi si recano dove c'è bisogno del loro aiuto per contrastare le forze del male, e la loro sede principale si trova in una rocca nell'Impiltur. I cavalieri dell'Ordine non combattono guerre per denaro e non richiedono alcun pagamento per il loro aiuto, è un loro dovere imposto sia dall'Ordine che dalla fede nei loro dei. L'Ordine impone loro una vita molto dura, i cui principi sono scanditi dal Codice, le loro leggi, ed ogni Cavaliere è tenuto a rispettarle. I Cavalieri sono famosi per la loro rettitudine e adempimento dei doveri, oltre che per un forte senso dell' onore, essi tentano di liberare Toril dal male in qualunque forma esso si presenti.

Gerarchia[modifica sorgente]

L'Ordine è diviso principalmente in quattro parti, governate ognuna da un Campione. Ogni parte è divisa in base ad una scala gerarchica dove al primo posto c'è il Campione, subito seguito dal suo vice ed eventualmente dal Consigliere; al di sotto ci sono i Guardiani, poi vengono i Cavalieri ed infine i Cadetti. Fuori da queste classi ci sono gli aspiranti che desiderano entrare nell' ordine, cioè coloro che hanno fatto richiesta e che dovranno sottoporsi al giuramento prima di essere accettati.

Gli attuali Campioni sono: Engarth, paladino di Torm, Limbrar, paladino di Ilmater, Rilimbraun, chierico di Tyr, Rei Ziel, chierico di Tyr.

Compiti[modifica sorgente]

I compiti assegnati ai cavalieri sono diversi in base al loro grado:

  • Cadetti: non viaggiano quasi mai da soli ma accompagnati dal loro mentore, essi vengono istruiti a riconoscere il male nelle varie forme in cui esso si presenta, vengono sottoposti ad allenamenti dal proprio mentore per temprare il loro fisico e la loro mente. In caso di necessità vengono richiamati alla sede se è necessaria la loro presenza o se una guerra è imminente.
  • Cavalieri: esplorano il mondo alla ricerca dei luoghi in cui il male si annida per poi fare rapporto, essi viaggiano accompagnati da un allievo e hanno il dovere di insegnargli il possibile. Viaggiando molto hanno anche il dovere di aiutare la persone che necessitano di aiuto che trovano sul loro cammino; i Cavalieri costituiscono il grosso delle forze del'Ordine
  • Guardiani: rappresentano le forze scelte di questo Ordine, sono inviati nei luoghi in cui ci sono grossi rischi oppure a guardia di templi e luoghi sacri in pericolo. Quando non sono in missione devono sempre essere facilmente reperibili; essi assegnano i compiti ai Cavalieri e ai Cadetti, in caso di guerra essi rispondono al loro diretto superiore per lo operazioni militari, il Campione.
  • Vice: (questa carica da il diritto al titolo di Sir) Il suo ruolo è quello di vice del Campione, e ne prende il posto in caso di assenza o di morte.
  • Consigliere: (questa carica da il diritto al titolo di Sir) la carica è normalmente ricoperta da un chierico ed il suo ruolo è quello di aiutante del Campione, ma è soprattutto quello di guida spirituale per i cavalieri, mentre ha una minore autonomia decisionale nel campo militare.
  • Campione: (questa carica da il diritto al titolo di Lord) insieme al Vice organizza e pianifica sia la sede che le missioni che sono tenuti a svolgere, assegnando le mansioni ai sottoposti che provvederanno a dividersele; è la figura di riferimento all' interno della sede. Vice e Campione possono dare ordini a qualsiasi Cavaliere o revocare altri ordini ricevuti, il loro compito è anche quello di mantenere stabili i rapporti dei Cavalieri con le altre città e con le altre parti dell'Ordine; in caso di guerra possono assumere il comando dell' esercito o delegarne il compito.

Governo[modifica sorgente]

In periodo di guerra le decisioni vengono prese dai membri presenti di grado più alto ed hanno un effetto immediato, mentre in periodo di pace i Cavalieri si presentano come una associazione conciliare, dove le decisioni vengono discusse prima di essere attuate, e nel caso ci siano discordanze su qualche decisione si passa ad una votazione: il Campione conta 6 punti, il vice ed il Consigliere 4 punti, i Guardiani 2, Cavalieri e Cadetti 1. La proposta che riesce ad ottenere il maggior numero di consensi viene approvata.

Regole[modifica sorgente]

Ogni Cavaliere deve rispettare i dettami del proprio dio, inoltre deve sottostare alle regole dell'Ordine:

  • E' dovere del Cavaliere eseguire ogni ordine che deriva da un proprio superiore.
  • E' dovere del Cavaliere segnalare ad un suo superiore se un ordine che gli è stato imposto gli sembra non onorevole o ingiusto.
  • E' dovere del Cavaliere combattere costantemente per la difesa propria o altrui.
  • E' vietato al Cavaliere mettersi contro fazioni non malvagie, a meno che queste fazioni non abbiano fatto del male dimostrabile. Se il male non è dimostrabile ma solo supposto è vietato mettersi contro queste fazioni e necessario invece riferire ai propri superiori
  • E' dovere del Cavaliere mantenere l' unità e la collaborazione dell' Ordine. Gli scontri tra cavalieri non dovrebbero dunque avvenire.
  • E' dovere del Cavaliere segnalare alle autorità se qualcuno sta commettendo crimini o ingiustizie. Se qualcuno sa che si sta violando una legge e non fa nulla per impedire questa violazione o non segnala il fatto alle autorità, diventa egli stesso ugualmente colpevole dello stesso delitto.
  • E' dovere dei Cavalieri mantenere l' ordine e la legge.
  • Chi ostacola una missione di un Cavaliere è da considerarsi un nemico, ma bisogna far attenzione a non cadere nella cecità dei propri errori, valutando la situazione da ogni punto di vista.
  • Occorre dare una morte onorevole a un nemico che si è battuto coraggiosamente e onorevolmente. In particolare va data una morte onorevole al nemico sconfitto e che soffre senza possibilità di sopravvivenza
  • E' dovere di un Cavaliere aiutare i più deboli, poiché il Cavaliere deve sempre prodigarsi per aiutare chi ha bisogno del suo aiuto
  • Portate rispetto alle autorità, rispettate gli ordini di chi vi è superiore, e trattate con umanità e rispetto chi vi segue in gerarchia.
  • Non mentite mai, e mantenete sempre fede alla parola data. La parola di un cavaliere sostiene il suo stesso onore. La vostra parola deve essere affidabile e sicura al di la di dubbi o incertezze.
  • Non pretendete mai alcun compenso per il vostro aiuto. La ricompensa migliore per un cavaliere è l' aver compiuto una nobile impresa.
  • E' dovere di un Cavaliere aiutare un altro Cavaliere in difficoltà
  • Non attaccate mai un nemico disarmato, non colpite mai l'avversario a tradimento
  • In guerra non fuggite davanti al nemico, anche se egli e' superiore in numero ed in forza. Aiutate i vostri alleati e combattete fino alla morte per difendere la giustizia.
  • Ringraziate sempre il vostro dio ad ogni azione compiuta in suo nome.

Ritirati o deceduti[modifica sorgente]

Nome Carica Classe Divinità Stato
Ion Solostaron Consigliere Chierico Ilmater Deceduto
Ajantis Hengwareth Campione Paladino Helm Ritirato
Anrad Cadetto Guerriero Lathander Ritirato
Derek Harvaerld Guardiano Paladino Tyr Scomunicato
Arael Lexlegis Guardiano Paladino Torm In missione
Alexia Kertis Cadetto Guerriero Chauntea Sparita