Rashemen

Da Faerun's Legends.

Dati Generali[modifica sorgente]

Capitale: Immilmar
Popolazione: 654.480 (umani 99%)
Governo: Monarchia/ginarchia magocratica
Religioni: Bhalla (Chauntea), la Nascosta (Mystra), Khelliara (Mielikki)
Importazioni: Cibo, oggetti in legno, tessuti
Esportazioni: Formaggi, lana, pellicce, sculture, vino di fuoco
Allineamento: NB, CB, N

Descrizione[modifica sorgente]

Il Rashemen è una terra fredda ed aspra, abitata da un popolo duro ed orgogliosamente indipendente. I suoi uomini sono dei berserker, che disprezzano l'uso delle armature e combattono impugnando asce, lance, spade ed archi. Le sue donne dispongono di grandi poteri magici legati alla terra, ed addestrano coloro che dimostrano di possedere un potenziale magico al servizio della terra e della razza Rashemi. Anche se il Rashemen è ufficialmente governato da un potente guerriero chiamato il Signore di Ferro, i veri poteri che manovrano il trono sono le Streghe, coloro che scelgono il Signore di Ferro. Le leggi Rashemi sono semplici, basate sull'onore, prive degli artifizi delle civiltà più moderne. Il popolo è devoto all'ideale del guerriero. Queste sfide mantengono la gente del Rashemen in forze, in quanto la debolezza li condannerebbe ad una morte certa sotto gli artigli dei molti mostri che popolano la regione.

Vita[modifica sorgente]

Il Rashemen è noto nel resto di Faerun come la Terra dei Berserker, una regione fredda di montagne alpine popolata da feroci guerrieri e governata dalle Streghe mascherate. Le streghe governano facendo uso di un'autorità assoluta, di fermezza e di rigore, ma odiano la crudeltà, in quanto l'hanno assaggiata più volte per mano degli abitanti del Thay. I guerrieri Rashemi combattono a cavallo di pony e si vestono di armature leggere. Chi dimostra inadeguatezza nell'arte della guerra viene disprezzato da tutta la società. I guerrieri combattono in gruppi chiamati le Zanne, ogniuno guidato da un capitano. In tempo di guerra sono le Streghe a comandare le Zanne, vestite in tuniche nere e con maschere tribali. Gli eserciti Rashemi sono comandati dallo Huhrong, ossia il Signore di Ferro che dovrebbe rappresentare il più grande guerriero Rashemi. Viene scelto dalle Streghe nel corso di un incontro segreto, la carica di Signore di Ferro ha durata dipendente unicamente dalla volontà delle Streghe o dalla morte dello stesso. In tutto il territorio, le Streghe vengono riverite ed acclamate. Nuocere ad una strega significa la morte, come anche contravvenire alla loro volontà (a meno che il colpevole non sia un bambino, un'altra Strega od uno straniero ignorante). Tutte loro sono femmine, i pochi maschi manipolatori di magia sono chiamati Vremyonni, od Antichi, in quanto vengono mantenuti in vita pur in tardissima età attraverso potenti magie. Molti Rashemi non lasciano mai il reame dopo la 'dajemma' della loro gioventù, un viaggio lungo un anno in cui i giovani Rashemi diventano adulti ed esplorano il mondo. I Rashemi sono una razza bassa, muscolora e robusta, abituata a viaggiare per il paese anche sotto gli estremi rigori dell'inverno, esplorando e cacciando. Allevano pecore, capre e rothè delle nevi, esportano lana, pellicce, pietre scolpite, ossa e 'jhuild' o vino di fuoco. I Rashemi adorano lo 'sjorl', un forte formaggio affumicato che gli stranieri trovano disgustoso.

Storia[modifica sorgente]

Il Rashemen è una terra antica, i cui insediamenti risalgono ai tempi in cui veniva contesa tra Narfell e Raumathar. Molti anni dopo il crollo di quei due imperi, la gente si riunì per formare una nazione, aiutata dalle Streghe, che offrirono loro protezione in cambio del potere temporale, a partire dal primo Signore di Ferro che venne nominato nel -75 CV. Il Rashemen si è difeso da alcune invasioni da parte del Mulhorand, da molte invasioni da parte del Thay e perfino dall'orda Tuigan ed è sempre sopravvissuto conservando il suo territorio. Ora che i suoi nemici tradizionali (i Maghi Rossi) sono dediti ad altre imprese, il Rashemen sta rinforzando i suoi confini meridionali in attesa di eventuali tradimenti.

Luoghi Importanti[modifica sorgente]

Immilmar: (Grande città, 21.210) Questa città ospita la cittadella del Signore di Ferro. La parte centrale della città è stata costruita attorno alla cittadella mentre le abitazioni più esterne sono normali case Rashemi. Il chierico del piccolo tempio di Chauntea di quaggiù si assicura che l'adorazione di "Bhalla" non si distacchi troppo dalla dottrina ufficiale della chiesa.
Mulptan: (Metropoli, 39.390) Questa città è la porta di accesso settentrionale del Rashemen. Un grande campo ospita i mercanti proveniente dalle molte terre lontane. Le due famiglie principali, gli Ydrass ed i Vrul, indicono varie gare di bravura come amichevoli rivali. La competizione ha migliorato entrambe le famiglie, che vantano ottimi guerrieri, cacciatori ed artigiani.
Mulsantir (Grande paese, 4.848) Questo paese è il primo bersaglio degli attacchi provenienti dal Thay. E' stato assediato almeno cinque volte ma non è mai caduto. La sua grande flotta di pescatori va a pesca di storioni nel vicino lago che porta lo stesso nome della città.