Rukano

Da Faerun's Legends.


Descrizione Fisica[modifica sorgente]

Ragazzo giovane sui 23 anni, alto e muscoloso, ha il corpo ricoperto di cicatrici e ferite, ottenute durante il suo addestramento e in giovane età, capelli biondi e pizzetto, che tiene sembre ben curati. Ha una cicatrice sul lato sinistro del volto, che si è auto inflitto per non assomigliare al padre. Silenzioso, non ama parlare o sprecare fiato, incredibilmente paziente, non si lamenta mai di nulla, ascolta i suoi superiore con grande rispetto e disprezza chi li insulta. Dalla fede ferrea, non teme il nemico ed sempre in prima linea pronto a combattere

Storia[modifica sorgente]

Nasce in una famiglia di mercanti, il padre era un ricco esperto di minerali, che durante i viaggi, sfrutta la forza e la stazza del figlio come guardia, nonostante fosse tremendamente insicuro, durante i suoi viaggi, mentre la madre lo coccolava e lo viaziava come poteva, che gli insegna un minimo di Galateo e buone maniere. Durante un viaggio con il padre, capisce quanto sia forte e di come la forza non deriva solo dai soldi, decide di abbandonare il suo vecchio, lascinadolo alla mercè di alcuni briganti. Si reca a Zhentilkeep, dove si avvicina alla fede banita ed si arruola di sua spontanea volontà nell'esercito Zhentilar. Ora ragazzo dalla fede incrollabile, è il Maestro di Spada del XIII Plotone di cui porta con fierezza le insegne.

Curiosità[modifica sorgente]

- Viene chiamato Giovane Drago Nero.
- Controlla e pulisce sempre il suo equipaggiamento.
- Non ama viaggiare via mare, per paura di affondare con la sua armatura.

Gesta d'Ambientazione[modifica sorgente]

- Eroe di Phlan.
- Salvatore di Northkeep.
- Ha combattuto contro un Male Antico.

Gesta[modifica sorgente]

- Ha salvato la vita ad un Chierico di Bane, dall'attacco di una Draghessa Verde.

Non tutti sanno che...[modifica sorgente]

- In realtà e moro, ma si tinge di biondo.
- Ha un goblin nell'ufficio del suo negozio, come animale da compagnia.

Dicono di Lui...[modifica sorgente]

Rukano l'ho conosciuto che era un ragazzino, una recluta, e sorrideva. L'ho addestrato come un vero Zhentilar. Ora lui non sorride più, ma la sua spada sorride ai nemici e a chiunque si metta contro il volere di Bane e della Città Stato. Se mai qualcuno dovrà prendere il mio posto, non c'è nessuno che immagino più di lui come mio successore. Askard Urghrash

Racconti dal forum Gdr[modifica sorgente]

"Sangue e sudore Zhent"
Il Suono di Mille Anni
Il Terrore Remoto
Joseph il fuggitivo