Thilgon Meneldor

Da Faerun's Legends.
sephirothkalitetv8.jpg
Ritratto Ingrandito

Descrizione Fisica[modifica sorgente]

Alto 1.75, ha 210 anni l'quivalenti di 21 anni per un umano, ha un fisico snello e longilineo con muscoli tonici, i suoi movimenti sono molto agraziti e fluidi, appare sempre composto e in ordine.Ha dei lunghi capelli color argento chiaro con riflessi azzurri e uno sguardo dagli occhi blu mare molto penetrante. Ha spesso un fare molto allegro, ama fare battute e scherzi, sopprattutto ai suoi amici più seri. Ha uno spirito impulsivo il quale lo porta spesso a ignorare molte regole delle città o della socetà, come i divieti assoluti di uso della magia. Ha un carattere altruista che lo porta ad aiutare senza troppe domande anche persone sconosciute. E' un elfo molto tollerante, ha infatti moltissimi amici tra gli umani e i mezzelfi, considera i nani dei taccagni borbottanti che mirano solo al guadagno personale, per questo prefrisce averci a che fare il meno possibile, tuttavia la loro innegabile abilità lo porta qualche volta a commerciare con questi esseri barbuti.Nutre una particolare simpatia per i mezz'uomini per il loro modo di fare allegro. Per quanto riguarda i mezz'orchi invece, il primo impatto è sempre quello di diffidenza soprattutto verso gli esemplari più violenti e vicini al loro lato animale.

Storia[modifica sorgente]

Nato a Evermeet, da Alatariel Elbereth e Gildor Meneldor, entrambi originari di Evermeet. Fin da giovanissimo ha avuto molti amici, non solo nella capitale elfica, ma anche nelle foreste intorno a Evermeet, dove passava molto tempo insieme al suo amico bardo Lindir. La sorella Elenie, sacerdotessa al tempio di Corellon, lo istrui a una solida fede nel padre degli elfi. Dopo aver scoperto il suo potenziale magico, fu istruito dal maestro Celberon, uno stregone ed ex avventuriero di vecchia data. In seguito agli allenamenti e sugli studi riguardanti la sua discendenza da una lunga stirpe di stregoni ed ex avventurieri, alcuni dei quali conosciuti anche oltre il regno delle isole, decise di intraprendere un viaggio, per sviluppare le sue abilità e conoscere altri popoli e le meraviglie di cui aveva letto sui libri. Dopo gli esordi sull'isola di Tirluk, e dopo aver vissuto le prime avventure imaprando le basi delle tecniche di sopravvivenza, decise di andare a Waterdeep alla città degli splendori, apprendendo molte cose sulla città e sul modo di vivere dei popoli che la abitano.Fin dai primi tempi, cominciò a fare pratica contro nemici pericolosi, afforntando nelle marche d'argento vari tipi di troll e scontrandosi con i loro sciamani.Questo allenamento, fatto esclusivamente a piedi, gli insegnò a muoversi in ambienti ostili e a soppravvivere. Le pelli di troll erano richieste in molti luoghi, e il buon compenso lo portò a commerciare salutariamente con Suzail e il suo grande mercato. Fu così che incontrò nuovamente il suo amico Alberot, il quale si era arruolato nell'esercito del Cormyr. Dopo un periodo abbastanza lungo decide di trasferirsi e vivere a Suzail, città che gli permise di affinare le sue conoscenze nel campo del commercio. Ciò gli permise di acquistare casa con il suo amico Alberot e in seguito, vista la decisione di vivere in quella città e dopo ripetute proposte, decise di mettere le sue conoscenze al servizio della Corona, per proteggere quelle terre che ormai sembravano diventare sempre più care. Dopo un lungo periodo di pace, accaddero molte cose, la crisi del regno...l'allontanamento di Alberot che non tornò mai più, lo portarono ad essere un elfo più serio. Il commercio divenne poi uno svago più che una necessità. Negli anni a venire è stato nominato Mago della Guerra e affidato al reggimento stanziato alla Baronia dei Draghi Purpurei del 27° battaglione. Dopo aver servito il Cormyr per molti anni, lascia l'esercito per dedicarsi alla sua amata Yelenia e per riprendere la vita dell'avventuriero quando se ne presenta l'opportunità. Gli anni passati tra gli uomini lo hanno portato ad apprezzarli maggiormente sotto certi punti di vista ma anche ad allontanarsi di più. Ora spesso si reca a Leuthilspar passano molto tempo la, viaggiando con la magia, conducendo così apparentemente la stessa vita di prima.

Curiosità[modifica sorgente]

  • Conobbe Alberot Dawnbringher, il chierico divenne il suo migliore amico con il quale ha condiviso moltissime avventure
  • Quando prese dimistichezza con i suoi poteri, si allenò per molto tempo nelle foreste delle marche d'argento cacciando troll a piedi, aiutato solo dal suo potere innato.
  • Dopo un periodo di frequentazione di Suzail, conobbe molte persone ora a lui care, e molti draghi purpurei che più volte gli proposero di unirsi a loro, rifiutò a lungo la proposta, ma più il tempo passava e più teneva a molte persone che vivevano in quella città, cosi' un giorno decise di unirsi ai maghi della Guerra per proteggere le persone a lui care e disporre di maggior conoscenza nel campo della magia.
  • Conosce Yelenia Holimion, una mezzelfa ranger, che considera la sua anima gemella incurante di quello che dicono o pensano gli altri, sopprattutto i suoi fratelli elfi.
  • Ama studiare la magia anche su libri e pergamene, proprio come fanno i maghi, per questo motivo molti lo credono un mago pur conoscendolo da molto tempo.
  • Nel tempo molti incantatori innati e persino qualche mago, hanno richiesto di poter diventare suoi apprendisti.
  • Ha custodito a lungo un tomo malefico resistendo alla tentazione di aprirlo, questa esperienza lo portò a uno studio ravvicinato dei non morti nelle sale di Eveningstar.
  • Nel tempo libero ama trascrivere opere più o meno rare delle terre di Toril per diffondere la conoscenza, e di tanto in tanto si cimenta con qualche opera originale.

Gesta[modifica sorgente]

  • Assieme al 27esimo Battaglione dei Draghi Purpurei, chiude il Portale delle Catene, nelle profondità delle Sale Infestate di Eveningstar, ponendo fine ad una grossa minaccia per il Cormyr.
  • Ha guida un gruppo di avventurieri tra cui Yelenia, Kanu e Danthill nella lotta contro i temibili ogre scesi dalle montagne in una foresta della Sembia, ponendo fine alla distruzione della foresta circostante.
  • Ha recuperato l'artefatto Sussurro di Lanendir assieme al 27° Battaglione dei Dp dopo una lunga cerca e una difficoltosa battaglia contro demoni e non morti di vario genere, salvando così la vita al piccolo re del Cormyr, impresa che non venne mai resa pubblica.
  • Restituisce il corpo rubato a Krug da un demone che glielo aveva sotratto.

Racconti sul forum GDR[modifica sorgente]

Il viaggio di una raminga
Un viaggio per meditare
...Addio?..
Un nuovo inizio
Cronache del Drago Purpureo:Il Portale delle catene
Il mio Tessoro
La caduta del Campo della Tribù Dell'Orso
-°~ Sangue di Drago ~°-
Terre d'intrighi
La minaccia bianca del nord
Un tocco che consuma...
Il vino scorre a fiumi nel Cormyr
Draghi
Aerandir
Il liuto maledetto
Loschi Affari al Porto di Suzail

Dicono di Lui...[modifica sorgente]

  • Thilgon... mai un fratello mi aveva fatto arrabbiare in vita mia così come ha fatto lui: ha avuto quella brillante idea di travestirsi da.. *la parla gli si blocca in bocca* se non si fosse tolto subito il trucco... Spero solo che sia cambiato e sia maturato col tempo, nonostante tutto resta pur sempre un fratello... e poi mi pare ci sia del tenero con Yelenia Siomir Silverwood
  • Penso che sia l'elfo più allegro che abbia mai conosciuto. Molto alla mano ed un instancabile lavoratore. Gli auguro ogni bene. Moonlight
  • Ho sempre apprezzato gli elfi per la loro raffinatezza e per la loro saggezza. Thilgon, rispetto a molti dei suoi fratelli, è anche molto simpatico e cordiale E', anzi, una delle poche persone che riescono a strapparmi un sorriso ultimamente.Inoltre, come posso esimermi dal pronunciare volutamente in modo errato il suo nome? E' troppo divertente, ogni volta, osservare la sua reazione. Melyssa
  • Thilgon? Uno dei Maghi della Guerra del Cormyr, assegnato a noi Draghi Purpurei del 27esimo battaglione. E' un elfo, ma sembra molto più umano di molti uomini. A volte è un po testardo, ma è una valida spalla in combattimento. Ed è assolutamente degno di fiducia, lo ha dimostrato più volte. Alla fine, non senza difficoltà, siamo diventati amici. Paul Greame
  • Il mio Thilgonuccio...conoscerlo è stato un caso, amarlo un divertimento ogni giorno. Se non lo farò impazzire penso che staremo insieme per tutta la nostra lunga vita. Yelenia Holimion
  • Non ho ancora avuto il piacere di conoscerlo a fondo e dovrò rimediare a questo *annuisce convinto*.é stato un onore e un piacere poterlo affiancare nella battaglia con gli ogre,un grande manipolatore della trama su questo non si discute. Danthill
  • Mi è giunta voce che ha un potere degno di sfida..un potere enorme..ma non mi spaventa..son cresciuto molto anche io nell'ultimo periodo..non mi sconfiggerà mai!!*pugno chiuso*. *pensa*.
  • Un incantatore degno di nota.Particolarmente audace..Peccato sia un elfo..*pensa* Bah fa nulla..Garos Rakastan
  • Uno degli stregoni più bravi che abbia mai incontrato... mi ha aiutato in un paio di situazioni spinose e passare del tempo con lui è sempre un vero piacere... *sorride* peccato che sia sempre così indaffarato... . Alexia Kertis
  • Mastro Thilgon tende a mettere al servizio del regno la sua arte innata, questo è lodevole. Tuttavia la sua propensione all'individualismo rischia di non amalgamarsi bene col credo e il dovere nel corpo d'armata. Un valido aiuto, se si facesse aiutare la sua disciplina ne migliorerebbe notevolmente. Jozan Lightbringer
  • Thilgon è l'incantatore innato con maggior potenziale che io abbia mai conosciuto. Lo stimo enormemente sia come maestro che come elfo: ha il coraggio di sostenere ogni sua scelta, qualunque sia il pegno da pagare. Spero un giorno di diventare abile quanto lui *annuisce solenne*. Flameren Sèregon
  • Un Elfo abile nell'uso della Trama, mi ricorda un vecchio amico del Gate ormai scomparso. E come i tempi passati, ora è con esso che affronto molte delle mie avventure. Però dovrebbe mantenere di più i ranghi, quando siamo in battaglia... è pur sempre un soldato. Ariel Danforth
  • Eh.. Thilgon! *sorride* uno dei miei salvatori *annuisce convinto* Mi fido ciecamente di lui e trovo gradevole la sua compagnia, soprattutto per il fatto che non è altezzoso come tanti altri con le orecchie a punta! Mi piace fare affari con lui e spero che i nostri commerci privati siano duraturi *accenna un sorriso* mi ha persino regalato il cervello di un mind flayer.. chissà che altre diavolerie tiene in casa! Ah.. ammiro anche la sua pazienza innata.. stando con Yelenia gliene serve molta *annuisce tra sè* ed è pure uno dei pochi purpurei che non mi dà sui nervi! Berze Rocheford
  • Thilgon è una persona da ammirare...Per prima cosa, pur essendo un elfo non fa mai sfoggio della sua appartenenza, e questa è già una grande qualità. Ma soprattutto è un abile stregone e sto iniziando a considerarlo un maestro. Ammiro la sua calma e la sua riflessività, elementi che spesso a me mancano...Sono sicura che se me lo concederà avrò molto da imparare in sua compagnia! - Gretel Kulenov
  • Per qualche motivo mi da terribilmente sui nervi e non capisco perchè... Sarà l'elficità? Questo è un vero dilemma... Vedremo conoscendolo. Delia Vencell
  • Se ho ancora mio corpo lo devo a lui. Krug
  • Un ottimo stregone e visto che si tratta di un fratello non avevo alcun dubbio sulle sue qualità *annuisce fiero* però...ha il colore dei capelli troppo simile al mio *si prende una ciocca di capelli* dovrò fare la tinta?? *sguardo pensieroso* - Artalic Nailo
  • Se oggi posso camminare con le mie gambe, lo devo anche a lui.- Venizhar kralizec

Contatti[modifica sorgente]

dracoblack@hotmail.it